Menu

APPARTAMENTO A TRE

ottobre 12, 2017 - News

Dal 2 al 4 Febbraio 2018 

APPARTAMENTO A TRE

regia di Stefano Santerini
[ngg_images source=”galleries” container_ids=”27″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”240″ thumbnail_height=”160″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]
New York, fine degli anni ’70, in una giornata non proprio qualsiasi, assistiamo alle vicende di tre ragazzi, un uomo e due donne, che dividono lo stesso appartamento pur non avendo nulla in comune: Alex è un critico cinematografico ansioso, ipocondriaco e impacciato nei rapporti con le donne; Pamela è aspirante attrice di scarso talento ma con un’ottima attitudine ai flirt pro carriera; Judith, una bohemienne filo new-age, sognatrice quanto basta per vivere scollegata dalla realtà.
Il contrasto fra le tre personalità, tanto diverse ma nonostante tutto complementari, esploderà nel corso di un’unica giornata destinata a cambiare la vita dei tre protagonisti e di Sam, il loro vulcanico vicino di casa. A innescare la sequenza di imprevisti che travolgeranno (e stravolgeranno) gli equilibri esistenziali dei ragazzi sarà l’arrivo – quasi in contemporanea – della bella Megan, affascinante fotografa in cerca di ospitalità per qualche giorno, e di un misterioso flacone ordinato per corrispondenza da Judith… 
Da qui equivoci e disavventure si susseguiranno incalzanti.
L’ambientazione, i personaggi, i tempi serratissimi, sia delle battute, sia dell’evolversi delle situazioni, con continui colpi di scena, suggeriscono l’idea di un felice connubio tra la commedia brillante di stampo europeo e la sit-com americana.
Scritta e diretta da Stefano Santerini, questa commedia, pur non pretendendo di farci riflettere sui grandi temi esistenziali, tratteggia con ironia la contraddittorietà dei rapporti umani, e ci lascia con un interrogativo: ma noi uomini siamo davvero degli animali sociali?

Orario spettacoli: venerdì e sabato ore 21 Domenica h 18
Biglietto intero 13 euro. Biglietto ridotto 10 euro. 
Ingresso con tessera associativa 2€. Avviso ai soci.
Per info e prenotazioni:
Fonderia delle Arti, via Assisi 31 
tel: 06 7842112 cell:334 9182821 Mail: info@fonderiadellearti.com
 
-Avviso ai soci-